domenica 15 settembre 2013

Gli Arcani Supremi. Capitolo 16. La Biblioteca.



La sala di lettura della biblioteca dei Burke-Roche era veramente sfarzosa, nel suo stile neogotico vittoriano, ma la Collezione vera e propria si trovava nella torre centrale e si raggiungeva attraverso una scala di legno massiccio, perfettamente conservato.



Maggie Burke-Roche faceva strada a Robert Oakwood, tenendogli la mano, con espressione decisa e vagamente divertita.


<<Ci siamo quasi...>>
Man mano che procedevano lungo la scalinata e si addentravano nel "Sancta sanctorum", l'ambiente diventava più asciutto ed i testi conservati parevano essere più antichi.
Robert ammirò la cura con cui quell'ambiente era stato predisposto per la conservazione dei libri.
<<E così questa è la leggendaria Collezione Burke-Roche!>>
Maggie sorrise:
 <<Questo è niente! Aspetta di vedere il Thesaurus, la parte più antica e preziosa! Si trova al piano superiore, oltre quella rampa di scale. Collezionisti come Boris Balkan o Liana Telfer avrebbero ucciso pur di arrivare fin qui! Per non parlare di Dean Corso!>>



<<Lui non avrebbe ucciso nessuno! La sua scomparsa, in Francia, resta ancora un mistero>> 
Maggie finse di non aver sentito quell'osservazione:
<<Grazie al cielo noi Burke-Roche abbiamo ancora amici potenti, tra gli Iniziati. O per meglio dire, li avevamo, prima che scoppiasse la faida tra le nostre famiglie. I nostri antenati avevano una concezione molto diversa sulla natura degli Arcani Supremi... e le conseguenze si sono viste...>>
Robert, che pure aveva capito benissimo il significato di quell'accusa, decise di ignorare, per il momento, la provocazione e di concentrarsi sui dati concreti, mentre salivano l'ultima rampa di scale.
<<A che epoca risalgono i testi del Thesaurus?>>
<<Ci sono alcuni manoscritti del XII secolo, sopravvissuti alla crociata contro i Catari e alla persecuzione dei Templari. Furono messi in salvo dagli Iniziati e successivamente nascosti presso la cappella di Rosslyn, ma anche quel luogo remoto negli ultimi tempi non era più sicuro e così mio nonno, nel periodo in cui guidò gli Iniziati, decise di trasferire qui le pergamene.



Oltre al Fondo Rosslyn ci sono altre raccolte che comprendono testi a stampa del Quattrocento, sopravvissuti ai roghi dei secoli successivi, quando la Controriforma cattolica, le repressioni puritane e la caccia alle streghe hanno distrutto quasi tutti i testi che facessero riferimento alla Genealogia del Sangue Reale e ai poteri ad essa attribuiti. Ultimamente, poi, troppe indiscrezioni sono circolate al riguardo, in seguito alle ricerche di Laurence Gardner e ai romanzieri che si sono ispirati a tale ricostruzione. Ma per fortuna si tratta per lo più di leggende non supportate da una bibliografia credibile e autentica>>
Robert annuì:
<<Verissimo, ma potrebbero essere sollevati dubbi sull'autenticità dei testi qui conservati>>
Maggie scosse il capo:
<<Tra gli Iniziati ci sono i migliori bibliologi e filologi del mondo. Non ci sono dubbi sull'autenticità. Quello che nessuno fino ad ora ha capito è come utilizzare quei testi per evocare il Varco. O meglio: lady Vivien Oakwood lo aveva capito, bisogna dargliene atto, ma poi è scomparsa nel nulla senza comunicarlo al suo successore, il caro architetto Richard Stoker. Lui è convinto che solo tu abbia la chiave per risolvere il mistero ed è l'unica cosa su cui io e lui siamo d'accordo>>
<<E' per questo che stai collaborando con lui nella mia iniziazione?>>
Maggie apparve sinceramente offesa da quella domanda:
<<Io agisco in maniera indipendente ed i miei obiettivi finali sono molto diversi dai suoi. Tutto ti sarà chiaro molto presto>>
Arrivarono ad una stanza più piccola, dove, sul tavolo, si trovava, aperto, un manoscritto.



<<Eccolo: questo è il Liber Sanguinis Regalis. Lì troverai le tue radici, Figlio dei Cento Re!>>





Cast

Asia Argento -  Maggie Burke-Roche

Johnny Depp -  Robert Oakwood, duca di Albany