domenica 30 aprile 2017

La Fratellanza del Serpente, l'Ordine del Drago, i Rettiliani, gli Illuminati e il Nuovo Ordine Mondiale

Risultati immagini per fratellanza del serpente

Immagine correlata

Immagine

Risultati immagini per blavatsky aryan subraces

Risultati immagini per blavatsky aryan subraces
La Fratellanza del Serpente

image

 La famiglia progenitrice di tutti gli Illuminati si chiamava CASA DEI PADRI, ORDINE DEGLI SPLENDENTI” o come venne ribattezzata in seguito ORDINE DEL SERPENTE. Da essa ebbero origine due diverse confraternite : la FRATELLANZA DEL SERPENTE e L’ORDINE DELL’ANTICO SERPENTE. Non vanno confuse tra loro perché hanno orientamenti morali completamente opposti. La prima ha infatti posto le basi della civilizzazione moderna ed è depositaria di una scienza antichissima basata sulle conoscenze esoteriche ereditate dalla CASA DEI PADRI. Filosofia, teosofia, teurgia, scienza, politica ed alfabeto, che favorirono lo sviluppo di tutte le altre civiltà, derivano appunto dalle loro conoscenze. Non tutti sanno ad esempio che Ur-Nammu, re di Ur, Akkad e Sumer, fondò proprio sul loro sistema culturale tutti quei codici e quelle leggi che ispirarono le generazioni successive e che sono fra i testi scritti più antichi mai ritrovati. Ur-Nammu è anche considerato il costruttore delle primissime Ziggurat, che sarebbero ispirate nella forma ai leggendari edifici dei PADRI
Il secondo ramo, L’ORDINE DELL’ANTICO SERPENTE (che uso’ un nome simile al primo anche per confondere ulteriormente le carte appropriandosi ulteriormente anche dell’aggettivo “antico” che non compete loro, è bene che lo sappiate) considerava invece le altre razze alla stregua di animali domestici. La mentalità della moderna élite degli Illuminati, i MORIAH, e la sua volontà di schiavizzazione e dominio, discendono da questo gruppo. Estremamente ambizioso e assetato di potere materiale, L’ORDINE DELL’ANTICO SERPENTE sfruttò le conoscenze superiori dei “PADRI” non per educare, ma per indottrinare e sottomettere le popolazioni. A questo scopo, i suoi membri iniziarono a praticare l’occultismo ed a creare sette e religioni dedite al culto delle EGREGORE (forme di energia negativa)

Risultati immagini per blavatsky aryan subraces
Dall’ORDINE DELL’ANTICO SERPENTE scaturirono varie confraternite, fra cui quella VERDE che diede origine al CULTO DEL SERPENTE e quella di Esculapio che giunse fino in Grecia, nonché la FRATELLANZA BABILONESE da cui si originò il ramo principale dei MORIAH, in cui sarebbero poi confluite tutte le altre confraternite. Gli Illuminati moderni, quelli di cui parlano la maggior parte delle teorie del complotto e che si starebbero gradualmente impadronendo della storia, della cultura, dei servizi di informazione, dei frutti del sudato lavoro di miliardi di persone nonché delle loro vite, sono i soli MORIAH. Moriah, che in ebraico significa ORDINE DI YHWH è il nome del monte su cui secondo il racconto biblico il “Dio” JAHWEH ingiunse ad Abramo di uccidere suo figlio Isacco e su cui, in seguito, Re Salomone costruì il famoso tempio, simbolo del regno e del potere di Gerusalemme (E già su Yahwe si potrebbe aprire tutto un altro capitolo su chi sia in realtà, gli informati sugli studi di Biglino e Sitchin sanno di cosa stiamo parlando).
Ed è proprio Gerusalemme la città che i MORIAH avrebbero intenzione di rendere capitale del mondo una volta instaurata la loro versione del NUOVO ORDINE MONDIALE.
Purtroppo gli SPLENDENTI hanno spesso dovuto subire gli effetti distruttivi della disinformazione operata dai MORIAH, volti ad aizzare contro di essi l’odio delle popolazioni, come nella santa inquisizione e nelle persecuzioni contro scienziati e religioni pagane. Persecuzioni che in qualche modo continuano ancora oggi.
Di conseguenza, ancora oggi molti teorici del complotto tendono in buona fede a scambiare i MORIAH con i veri ILLUMINATI. E’ lo stesso equivoco che portò gli autori della Bibbia a scambiare L’ANTICO SERPENTE – che voleva mantenere la razza di Adamo ed Eva nella schiavitù e nell’ignoranza facendosi adorare come un Dio – con la razza o Fratellanza del SERPENTE  che invece la civilizzò insegnandole l’agricoltura, la medicina e in seguito salvandola addirittura dal DILUVIO UNIVERSALE. (Il serpente di fatti originariamente è nato per essere il  simbolo della conoscenza e non del male come poi venne strumentalizzato, ugualmente alla Piramide, l’Occhio di Ra Il Pentacolo, eccetera ecc….)
Questa verità era ben conosciuta dai sumeri, tant’è che che nei loro miti distinguevano due culti del serpente : quello di ENLIL, il Signore dell’Aria, il Distruttore….e quello di ENKI, il signore della Terra, il Salvatore.(Per altre curiosità e approfondimenti vedere sempre gli studi di Biglino e Sitchin sulla bibbia del vecchio testamento).

Purtroppo gli ILLUMINATI DI MORIAH, violenti e privi di scrupoli, hanno preso il sopravvento sull’umanità negli ultimi secoli fino a questo momento, sfruttandone il fanatismo e la superstizione al fine di dividerla in una miriade di sette e di religioni. Tutte inconsapevolmente al loro servizio.
I VERI Illuminati (Fratellanza del Serpente o Splendenti) non mollano e continuano, seppur con fatica appunto negli ultimi secoli, a contrastarli e a perseguire il loro scopo di aiutare ogni individuo ad evolversi e a migliorarsi,  per mezzo della conoscenza di cui è depositario.
I veri Illuminati nella storia dovettero nascondersi sotto diversi nomi e operare in segreto a causa di ingiustificate persecuzioni originate anche dalla superstizione e dalla brama di potere dei regnanti del tempo, allarmati dai principi di uguaglianza che venivano insegnati dagli illuminati.
In realtà l’ordine degli illuminati ha da sempre insegnato che tutti gli uomini sono uguali e che l’umanità deve elevarsi e progredire verso una forma di società sempre migliore per approdare, infine, ad un modello di collettività dove regnino pace, uguaglianza, libertà e armonia.
In particolare l’ordine degli illuminati ha sempre sostenuto che solo migliorando ogni singolo individuo si può migliorare l’intera società.
Nel passato questi insegnamenti non sono mai stati compresi a fondo dai regnanti che spesso hanno intravisto in questo messaggio una minaccia rivoluzionaria in grado di indebolire il loro potere.
L’Ordine degli Illuminati autentico non ha mai diffuso idee rivoluzionarie in quanto, pur sostenendo che l’umanità giungerà ad instaurare una società perfetta, si è sempre proposto come laboratorio di preparazione per tutti gli uomini di buona volontà che desiderano prepararsi ad entrare in questa futura società mondiale idilliaca che sarà una conseguenza del naturale processo di evoluzione di ogni singolo individuo e che porterà all’evoluzione di tutta l’umanità.
Per migliaia di anni tutti coloro che hanno governato l’umanità si sono arrogati il diritto di reprimere qualsiasi corrente di pensiero che potesse mettere in discussione la loro autorità. Questo comportamento è stato infelicemente adottato anche nella religione.
A motivo dell’affermazione di questa supremazia da parte della politica e della religione migliaia di illuminati persero la vita, ferocemente messi a morte, vittime del pregiudizio e dell’ignoranza. (Un esempio su tutti Giordano Bruno).
Ma l’esperienza storica e ciclica insegna che l’evoluzione dell’umanità non può essere fermata dalle ingiustizie.
Ecco la ragione che ha spinto gli illuminati di tutte le epoche a non fermarsi, continuando anche nell’ombra a lavorare per preparare ogni individuo al miglioramento interiore, convinti che insegnando ad ogni singolo individuo la strada del miglioramento interiore si finirà per migliorare l’intera umanità.
Fin dall’antichità il fine ultimo dell’ordine non è mai stato quello di dominare l’umanità ma bensì l’elevazione di ogni individuo fino a condurlo sulla strada dell’illuminazione. Solo l’illuminazione può infatti partecipare concretamente alla creazione di uomini e donne ispirati in grado di agire con giustizia ed equilibrio. Solamente creando questo tipo di persone si può generare una società che considera primario il benessere spirituale e materiale dell’umanità.
Infine anche quando si parla del “Nuovo Ordine Mondiale” quindi, bisogna tenere bene a mente che questo si è uno scopo comune a entrambe le fazioni dei  “Veri Illuminati” e degli “illuminati di Moriah”, ma la loro concezione dello stesso è del tutto opposta l’una all’altra… 
La prima (Splendenti) auspica a una società organizzata idilliaca dove regnino pace, uguaglianza, libertà e armonia, mentre la seconda (Moriah) punta, come abbiamo già detto, ad affermare un mondo dove un unica Elitè domina sfrutta e schiavizza l’intera umanità ritenuta del tutto diversa da loro, dei veri e propri esseri inferiori. Potete rendervi conto già da ora anche nella Politica e Geopolitica chi è a favore da una o dall’altra parte, in merito esistono altri studi e report di altri ricercatori autentici di verità.
Fate ben attenzione d’ora in poi a discernere quindi e a capire quando una notizia, un azione, una parola o qualsiasi cosa possa venire “da una parte o dall’altra” e non fatevi strumentalizzare cascando nel tranello dei Moriah che sanno confondere abilmente le carte, insinuano dubbi e vi fanno credere “una cosa per l’altra”, loro sono specializzati in questa arte.
Anche se negli ultimi anni stanno ricevendo vari colpi fatali e probabilmente sono destinati a fallire, ancora c’è molto da combattere e da stare attenti, ma ora sappiamo da che parte stare e che non siamo mai stati realmente soli e senza speranze come ci hanno voluto far credere i Moriah. Probabilmente molti avranno da ridire anche su questo articolo, noi vi chiediamo solo di ascoltare cosa dice il vostro “istinto” e di informarvi ulteriormente da voi stessi sugli argomenti, i termini e i temi trattati in questo articolo cosi da potervi fare un idea propria e accertarvi di quanto scritto qui.

Risultati immagini per blavatsky aryan subraces

Risultati immagini per rettiliani

Nell'ambito dei racconti di avvistamenti di UFO, incontri ravvicinati e rapimenti alieni si sostiene in alcuni casi che gli alieni avrebbero la forma di rettili umanoidi.[6] Nella classificazione delle razze aliene elaborata dall'ufologo Brad Steiger, i rettiliani apparterrebbero al cosiddetto tipo Delta. Secondo alcuni ufologi, questo tipo di alieni ricorre nei presunti avvistamenti con minore frequenza rispetto ai grigi e ai nordici.[7]

Di extraterrestri rettiliani ha raccontato per primo Herbert Schirmer. Egli sostiene di essere stato rapito ad Ashland (Nebraska) nel 1967 da esseri umanoidi, alti tra 1,4 e 1,8 m, rivestiti da una tuta aderente, con testa sottile e allungata e pelle grigio-bianca; la bocca sarebbe stata simile ad una fenditura e non si sarebbe mossa mentre parlavano e i loro occhi sarebbero stati inclinati. Sulle tute Schirmer avrebbe visto un emblema a forma di "serpente alato". Secondo Schirmer tali esseri proverrebbero da un'altra galassia e sarebbero provvisti di basi (probabilmente orbitanti) su Venere.[8]

Alcune teorie della cospirazione extraterrestre, sviluppatesi soprattutto negli anni novanta, hanno sostenuto la presenza sulla Terra di presunte stirpi di "rettiliani" di origine extraterrestre, che secondo tali autori sarebbero in alcuni casi in grado di mutare la propria forma.[9] Secondo tali teorie sarebbero per esempio rettiliani i presunti alieni provenienti dalla costellazione del Drago, che sarebbero le "eminenze grigie", i padroni nascosti degli alieni più noti, i cosiddetti Grigi, provenienti dal sistema di Zeta Reticuli, Orione e Bellatrix.

John Rhodes raccolse insieme le testimonianze dei presunti contatti tra esseri umani e rettiliani umanoidi; ha fondato nel 1997 un apposito centro di ricerca[10], ed è apparso in televisione e alla radio per illustrare le sue presunte scoperte e le presunte prove scientifiche di sostegno alle sue teorie. Rhodes afferma che a suo dire i rettiliani umanoidi discenderebbero dai dinosauri e sarebbero quindi un sottoprodotto dell'evoluzione terrestre. Rhodes per avvalorare le proprie tesi cita le teorie di Dale Russell degli anni ottanta, relative alla descrizione di quale sarebbe potuta essere l'evoluzione dei dinosauri in specie intelligente. Secondo Rhodes l'attenzione umana sarebbe intenzionalmente spostata dai mondi sotterranei allo spazio profondo, proprio allo scopo di mantenere segreti gli argomenti riguardanti le presunte dimore dei popoli sotterranei e le loro antiche civiltà; sotto questo aspetto, le tesi di Rhodes riprendono alcune idee dei sostenitori della teoria della Terra cava, secondo cui vi sarebbe un continente abitato situato sotto la superficie terrestre. I rettiloidi delle teorie citate da Rhodes assomiglierebbero a dei tipi di entità descritti da alcune delle persone che sostengono di essere state rapite dagli alieni.

Paul Shockley, fondatore della "Chiesa acquariana del servizio universale", ritiene di essere un individuo in grado di canalizzare la "consapevolezza cosmica"; attraverso quella che descrive come una "rivelazione di consapevolezza" ha riferito dell'esistenza di una pericolosa razza di rettiliani, tra i quali sarebbero tuttavia presenti anche individui ben disposti nei confronti degli esseri umani.[11] La "consapevolezza cosmica" lo porterebbe ad affermare che anche gli esseri umani contengono DNA rettiliano[12].

Il contattista e medium Sheldan Nidle afferma invece di ricevere messaggi telepatici dai "Bellatrixiani", una razza benevola di rettiliani proveniente dal sistema di Bellatrix[13].

Il contattista Riley Martin, autore di The Coming of Tan e assiduo ospite del programma di Howard Stern, sostiene di conoscere personalmente un certo "Targissiano", appartenente a una pericolosa razza di rettiliani che sarebbe presente insieme ad altre sei razze di alieni su di una nave madre in orbita attorno a Saturno.[14]

L'ex metronotte italiano Pier Fortunato Zanfretta sostiene di aver avuto un incontro ravvicinato del quarto tipo con alieni Rettiliani e di essere stato rapito da essi. I Rettiliani in questione si chiamerebbero "Dargos", e proverrebbero da un pianeta morente di nome "Titania", facente parte della "terza galassia". Questi alieni sarebbero del tutto pacifici, e avrebbero visto nella Terra uno dei pianeti su cui trasferirsi in futuro.

Secondo David Icke, come pubblicato nel suo libro The Biggest Secret: The Book That Will Change the World (in italiano: Il più grande segreto: Il libro che cambierà il mondo) gli umanoidi rettiliani sarebbero una presunta forza occulta che manipolerebbe e controllerebbe l'umanità. La razza sarebbe costituita da esseri alti 2,13 m e bevitori di sangue e proverrebbe dal sistema stellare Alpha Draconis. Ad essa apparterrebbero molti leader mondiali, tra cui la famiglia reale inglese,[15], Bill Clinton, Hillary Rodham Clinton, George W. Bush, Barack Obama.[16] Le opere di Icke hanno un discreto successo di pubblico, grazie anche a concetti estratti dal filone New Age.

Zecharia Sitchin afferma di aver individuato in tavolette sumere il riferimento a una razza aliena umanoide non rettiliana (gli Anunnaki) che avrebbe creato la razza umana (mischiando i propri geni con quelli dell'Homo Erectus) allo scopo di utilizzare gli uomini come schiavi nelle sue miniere in Africa. Gli Anunnaki, da sempre, abiterebbero il loro pianeta Nibiru, trasformato in una specie di "nave spaziale" mista (convivendo con le altre razze tra cui i Rettiliani) al servizio della Confederazione Galattica. Secondo Sitchin le tavolette attesterebbero che il popolo Sumero dalla "testa nera" sarebbe stato creato da questi esseri mescolando "l'essenza di vita" di "uomini e bestie". L'esistenza di uomini serpente secondo Sitchin sarebbe provata dalla concezione di regalità e dal suo collegamento alla figura del drago, definita in Babilonia come 'Sir' o dragoni (ossia "grande serpente", dal sanscrito sarpa, parola che originariamente descriveva il grande "Dio-Dragone", creatore e governatore della antichissima cultura dravidica).

Alle teorie di Sitchin si è riallacciato Laurence Gardner, secondo il quale sarebbe esistita una "Linea del Sangue dei Dragoni", una variante del Sacro Graal collocata nell'antica Mesopotamia quando gli Anunnaki sarebbero discesi sulla regione creando una linea di sangue reale attraverso una manipolazione genetica.

Non di rado le teorie degli UFO, dei complotti, delle cospirazioni, dei rettiliani vengono unificate anche con numerose varianti che contemplano elementi di fantasia fiabesca quali gnomi, elfi, folletti, figure mitologiche, ecc. In altri casi sono alla base di illegali pratiche pseudo mediche (basate su non meglio identificate onde, frequenze, magnetismi, poteri mentali) ricondotte sotto l'ampia definizione di "medicina alternativa".

I fautori dell'ipotesi psicosociale sugli UFO ritengono che alla base delle teorie sui rettiliani vi siano motivi culturali. La paura verso i rettili è atavica e si ritrova anche in certe mitologie e leggende. Inoltre la narrativa di fantascienza ed in particolare la serie televisiva sui Visitors potrebbe avere contribuito notevolmente allo sviluppo delle teorie cospirative sull'esistenza dei rettiliani[17]. Lo scettico Brian Dunning suggerisce che anche un articolo pubblicato nel 1934 sul Los Angeles Times potrebbe avere dato origine a tali credenze. Tale articolo diceva che un geofisico ed ingegnere minerario aveva annunciato di avere scoperto un labirinto sotterraneo sotto la città di Los Angeles che avrebbe condotto ad una città sotterranea costruita da una razza avanzata di un Popolo Lucertola circa 5.000 anni fa per sfuggire ad una catastrofe avvenuta in superficie.[18]

Altre creature appartenenti alla sfera dell'immaginario popolare sono il Cherufe in Cile, l'uomo-lucertola di Lee County nella Carolina del Sud, il Loveland Frog (o Loveland Lizard) a Loveland nell'Ohio, Jake the Alligator Man, negli Stati Uniti, il mostro del Lago Thetis in Canada.

David Icke la teoria sui rettiliani

Nel 1999, Icke scrisse e pubblicò The Biggest Secret: The Book That Will Change the World, nel quale affermò che il pianeta sarebbe controllato da un Nuovo ordine mondiale, manovrato da una razza di umanoidi rettiliani chiamati la Fratellanza Babilonese (Babylonian Brotherhood).
Secondo Icke, in una intervista del 1999, gli umanoidi rettiliani sarebbero una presunta forza occulta che manipolerebbe e controllerebbe l’umanità. La razza sarebbe costituita da esseri alti 2,13 m e bevitori di sangue e proverrebbe dal sistema stellare Alpha Draconis. Egli affermò anche che Christine Fitzgerald, una confidente della Principessa Diana confidò a lui che Diana stessa credeva che la famiglia reale inglese fosse collegata ai rettiliani e che loro stessi fossero in grado di trasformarsi. Icke da allora ha pubblicato un gran numero di altri testi sugli stessi temi. I suoi ultimi lavori vedono in George W. Bush, anch’egli un rettiloide, uno dei ruoli centrali in quella che Icke definisce la cospirazione dell’11 settembre. Ad essa apparterrebbero molti leader mondiali, tra cui la famiglia reale inglese e alcuni presidenti statunitensi come George W. Bush, Barack Obama.
Secondo Icke, il DNA ibrido rettile-umano dei rettiliani permetterebbe loro di cambiare dalla forma originaria a quella umana se questi consumano del sangue umano. Icke stese un parallelo con la miniserie TV degli anni ottanta V – Visitors in cui la Terra è conquistata da rettiloidi alieni camuffati da umani. Il gruppo rettiliano secondo Icke comprenderebbe molti personaggi importanti e in pratica ogni leader mondiale, dalla defunta Regina madre inglese a George H.W. Bush, Bill Clinton, Harold Wilson, Tony Blair, e persino Bob Hope. Queste persone o sono essi stessi rettiliani, o lavorano per loro in quella che Icke chiama sindrome dalla personalità multipla simile a schiavitù:
I Rothschild, i Rockefeller, la Famiglia Reale inglese e le famiglie dominanti della politica e dell’economia negli USA e nel resto del mondo vengono dalle stesse discendenze. Non è perchè sono snob, è per mantenere al meglio la loro struttura genetica: il DNA rettiliano-mammifero gli permette di cambiare forma (shape-shifting).
Icke ha scritto che la famiglia Rothschild avrebbe pianificato l’ascesa al potere di Adolf Hitler per puntare al controllo di Israele, terra considerata sacra per gli Illuminati. I personaggi-rettiliani, secondo Icke sarebbero dediti a sacrifici umani, avidi di sangue umano e di violenze carnali su dei minorenni e manipolerebbero la gente con riti satanisti e con l’ingegneria sociale. Icke descrisse lo shape-shifting come un Fenomeno riportato da testimoni che hanno visto persone (molto spesso in posizioni di potere) trasformarsi di fronte ai loro occhi, da una forma umana a una forma rettiliana e poi ritornare a quella originale.

David Icke e la teoria sul complotto globale

David Icke e il complotto globale
David Icke e il complotto globale
Altro caposaldo delle teorie di David Icke è l’idea che il mondo sia sotto il controllo di un governo segreto. Icke ha pubblicato sedici libri esponendo le sue opinioni, che sono in genere considerate un insieme di New Age (malgrado le sue smentite), cospirazionismo politico ed apocalittico, mescolate con quello che alcuni considerano una visione antisemita.
Nel 1996, nel suo libro … and the truth will set you free ( e la verità vi renderà liberi), affermò che questo governo era finanziato da banchieri e affaristi come i Rothschild e Rockefeller, sebbene in seguito abbia chiarito che considera gli ebrei membri della classe dirigente non ebrei, ma lucertole. Secondo il giornalista inglese Simon Jones, Icke affermò che:
La gente comune è indotta in massa a credere che la normale causa degli eventi del mondo siano le conseguenze di forze politiche note, o eventi casuali e incontrollabili. Tuttavia, la storia dell’umanità è manipolata ad ogni livello… Ora potreste chiedervi fino a quali terribili attività questa gente possa arrivare. Icke ha la risposta. Questi individui organizzano incidenti in tutto il mondo, che poi richiedono una risposta dall’opinione pubblica (bisogna fare qualcosa), e in cambio permettono a questi potenti di fare qualsiasi cosa questi abbiano desiderato fare sin dall’inizio.

LA FRATELLANZA DEL SERPENTE


Sulla Terra, tutti i sistemi di potere sociale, sin da Atlantide, sono stati guidati dalla Fratellanza del Serpente, che a sua volta è stata guidata da forze spirituali ed extraterrestri, dei Guardiani. In breve, che sia stato monarchia, capitalismo o comunismo, che ha sempre lottato per il potere e la leadership,è stato influenzato spiritualmente dalle gerarchie solari durante l'Era Oscura, ed ora rappresenta le forze maschili e materialiste. Ovviamente, siamo stati guidati dalle nostre religioni e dai nostri leaders durante l'Era Oscura, ma anche questi, a loro volta, sono stati guidati da maestri spirituali. Molte persone di grado iniziatico inferiore non si rendono conto che influenze extraterrestri e cosmiche delle gerarchie solari sono state collocate in cima alla piramide delle logge. Durante l'Era Oscura le gerarchie solari, gli Illuminati, altri regnanti, conquistarono le forze maschili, i costruttori della materia. Nell'ultima Età dell'Oro le gerarchie lunari, i Luminari, le riconquistate forze cosmiche femminili, regnarono e portarono il matriarcato. Le anime completate del ciclo successivo uniscono, all'interno di sé, il sole e la luna, simbolicamente il connubio tra mente e materia. L'unione dell'uomo-ego e della donna-anima all'interno di un essere umano riconduce all'immortalità. Nel futuro il Sè Superiore sarà un essere umano sulla Terra. Ogni volta che fu scritta, la vera rivelazione del divino fu falsificata perché ogni testamento rappresenta sempre un'interpretazione di ciò che non si esperisce. E' così che originarono le religioni del mondo, con tutte le loro sette diverse, che seguirono rigorosamente e alla lettera parole morte e furono fuorviate, di generazione in generazione, sempre più lontane dalla verità. Dopo la morte di Cristo, anche le sue parole furono interpretate erroneamente ed in parte appositamente falsificate. Durante il I secolo fu percepito grande disappunto all'interno delle prime e originali congregazioni cristiane, quando parte delle scritture furono falsamente interpretate dalle segrete fratellanze ebraiche, che parteggiarono per i romani. Il vangelo atlantideo della vita degli Esseni, Essena, che ancora include gli insegnamenti della reincarnazione, ma che esclude qualsiasi interpretazione del male,  portò, nei secoli, alla forte divisione tra il Paradiso e l'Inferno. Pietro, nei suoi ultimi giorni, riconobbe ciò che accadde e chiese di essere appeso per i piedi, simboleggiando la situazione confusionaria del mondo. All'epoca i suoi seguaci furono confortati solo dal pensiero che un giorno nel futuro poco prima del ritorno, sarebbero rinati così da ereditare il mondo. Per riassumere ciò che dice la Bibbia sulla venuta di Gesù Cristo, si potrebbero riprendere le parole stesse di Gesù in Matteo, capitolo 24, Questo capitolo è spesso visto come una sinossi, per così dire, dell'Apocalisse, o degli scritti dell'apostolo Giovanni. In questo capitolo in particolare Gesù sottolineò molto chiaramente come verrà, verrà visibilmente, personalmente - come una persona vera - verrà tra i frastuoni - quindi sarà un evento inaudibile - un evento molto drammatico, potente e glorioso, disse che sarebbe tornato in tutta la sua gloria, la gloria di suo padre e degli angeli santi, sarà un evento drammatico. Per molto tempo il Cristianesimo e le logge segrete della Fratellanza erano entrati nelle corti reali europee, dove varie fratellanze cavalleresche cercarono le loro origini nella Terra Santa.
I crociati di tutti i paesi europei iniziarono il loro viaggio verso la Terra Santa. Alcuni di questi cavalieri non furono iniziati dalla fratellanza massonica, che all'epoca aveva già il controllo totale sul Vaticano. Stavano cercando la verità, perché erano in disaccordo con le attività del capo della Chiesa. Specialmente durante l'XI secolo, crociati tedeschi e baltici viaggiarono verso la Siria dove un anziano maestro, chiamato l'Anziano dei Giorni, raccontò loro tutta la verità sulla guerra fratricida atlantidea delle caste sacerdotali. Le tavolette babilonesi rivelarono la distruzione della loro fratellanza aramaica da parte delle fratellanze ebraiche, e l'intera verità sulla falsificazione del Vangelo degli Esseni e del messaggio di Cristo. Questo portò ad un'immediata divisione dal Cristianesimo, e fu fondato un nuovo ordine di Templari. Dopo il loro ritorno i Templari utilizzarono la nuova conoscenza ritrovata di Atlantide e costruirono i castelli del Graal in tutti i paesi europei. Introdussero il sistema monetario e godettero di un'alta reputazione. In seguito furono perseguitati dalla Chiesa, così come le loro vecchie logge, ed iniziò l'Inquisizione. Alcuni dei cavalieri giunsero a Vienna, Heiligenkreuz, dove istituirono vari monasteri e castelli su siti di sacra energia geomantica, dove custodirono la conoscenza e le scritture. Per secoli, parte della conoscenza templare fu nascosta a Vienna e dintorni, dopo l'Inquisizione, le vecchie fratellanze conquistarono di nuovo il potere, sotto una nuova guisa. Parte dei Massoni e degli Illuminati sarebbe sorta direttamente da questa fratellanza. Sin dai tempi di Atlantide e del suo naufragio, 2 caste sacerdotali hanno lottato tra di loro, gli Shamballah e gli Agartha, trasformandosi costantemente in nuove forme e nuove culture. La Terra e le sue ere potrebbero essere solo uno specchio di questo argomento spirituale. In Austria, i vecchi monasteri templari austriacisono tutti situati lungo il fiume Danubio. Uno di questi si trova a Braunau...

  • Tags: Atlantide


  • L’Ordo Draconis è un’associazione antichissima composta da soli aristocratici interessati al mantenimento della purezza della specie e governati da una regina di cui non si conosce l’identità.
  • Di recente è stato costituito il Dragon Rouge filiazione dell’Ordo draconis, la cui sede è a Stoccolma . La sua apparizione risalirebbe al 2170 A.C per volontà del sommo sacerdote di Amon-Ra, Ankh-f-n-Khonsu, Il cui nome significa vita (ankh) dalla luna (Khonsu) (lo stesso sacerdote di cui A. Crowley diceva di essere la reincarnazione ) che introdusse in Egitto il culto di Sebek-Ra ossia il culto del serpente di fuoco (rappresentato astronomicamente dalla costellazione del Drago, Draco in latino), che riprendeva tradizioni magiche africane ancora più antiche.

     Il culto draconiano può anche essere identificato con il culto tifoniano/ofidiano , le correnti tantriche legate al Sentiero della Mano Sinistra (Vama Marg) ed al culto della dea Kalì . La figura di Tifone è presente negli antichissimi culti africani (la cui figura veniva associata alla Dea Madre) .

    Dal punto di vista astronomico Tifone veniva rappresentato dalle sette stelle che compongono l'asterismo cosiddetto dell'Orsa Maggiore.

    Le sette stelle (anime) di Tifone vengono manifestate da Seth (Sirio), il suo figlio nel Sud.


    DIO EGIZIO SETH



    Durante la XII dinastia (c.1785 AC) egizia tale culto divenne una istituzione faraonica con lo specifico compito di salvaguardar nel tempo la purezza genetica della linea di sangue faraonica . Tale istituzione fu guidata dalla regina Sobeknefru la prima regina divenuta faraone in Egitto.


    Da sottolineare che la XII dinastia si concluse con il breve regno di Sobeknefru (4anni ) . A partire dalla dinastia XIII (1797-1543 a.c. iniziò un periodo di grande disordine all'interno dell'Egitto che portò alla frantumazione dell'Egitto in piccoli principati indipendenti l'uno dall'altro.



    Sia secondo la tradizione sia della Midrash che quella fenicia, il segno di Caino era un serpente-che teneva stretta in bocca la propria coda: un simbolo di completezza e sapienza noto come uroboros Tale segno tuttavia non è altro che una rappresentazione grafica del regno, che gli Ebrei chiamavano Malkhut, l'ultima Sefirà, che gioca in quest’ottica un ruolo importantissimo. È la componente che motiva e indirizza l'operato di tutte le altre facoltà.; è il luogo ove la luce cambia direzione, passando dalla discesa alla salita . Malkhut è, la parte femminile di Dio, a livello fisico indica la terra stessa. Malkhut è poi l'origine e la fine di ogni recipiente.


    ouroborus

    Nel suo aspetto femminile, il segno di Caino viene associato all'occhio simbolico di "colui che vede tutto", l'occhio di Enki chiamato anche "Signore dell'occhio sacro" che divenne il simbolo di Venere con la croce fuori dal cerchio, così che la donna (la croce) fosse sormontata dall'Uroboro, simbolo della regalità del dragone.








    L'occhio dell'illuminazione era a volte rappresentato all'interno di un triangolo (triangolo con un punto al centro) che rappresenta il daleth, o la via di accesso alla luce.


    La fratellanza continuò a vivere in oriente per molti secoli ancora ed infine si approdò in occidente dove si annidò nell'impero romano continuando nel suo ministero.



    La confraternita si inabissò nel medio evo quando Carlo Magno nell’800 della nostra era ,suggellò un patto con il cattolicesimo che fece piazza pulita dei culti gnostici tanto cari alla fratellanza.




    Le tracce storiche e documentali dell’ esistenza d'ordine come organizzazione strutturata vengono ritrovate nell' Ungheria del 15 secolo quando su impulso del re Sigismondo di Lussemburgo, il 13 Dicembre (data simbolica) del 1408 nacque formalmente L’Ordo Draconis e prese l' attuale denominazione. L’ordine contava allora 26 membri di altissimo lignaggio tra cui Re Vladislav Jagello di Polonia ,il re Alfonso V d’Aragona, il Principe Vitovd di Lituania, il Duca Ernesto d’ Austria Cristoforo III, Duca di Baviera e re di Danimarca, Svezia and Norvegia.



    Più tardi nel 1439, Thomas de Mowbray, duca di Inghilterra e Norfolk, fu ammesso alla fratellanza così come Il conte Vlad Dracul alias Vlad di Wallachia, conosciuto anche come Vlad Tepes, o Vlad l'Impalatore, il mitico Dracula, reso celebre dal romanzo di Bram Stoker nel 1897 divenne anch’egli membro dell’ordine . La cosa estremamente curiosa che il volto dell’impalatore è stato ritratto dal genio del Rinascimento, Benozzo Gozzoli, nell'affresco del Magi dipinto (circa nel 1463) nella cappella del Palazzo Medici Riccardi in FireNze,sottintendendo in tal modo il legame esistente tra i re magi e l’ordine del Drago.



    conte Vlad Dracul


    Si sa per certo che l’ordine che aveva custodito durante tutta la sua storia antichi testi magici ,e richiamava le sue ascendenze al faraone della II dinastia egizia Raneb (2852 AC) nipote del biblico Nimrod e successore del primo faraone d'Egitto, il famigerato re scorpione, aveva il precipuo compito di preservare la linea di sangue reale che proveniva unicamente dalle regine del Graal.


    Nimrod





    Il simbolo dell’ordine era un drago ricurvo con una croce rossa ,antico simbolo dei rosacroce identificato anche con il sacro Graal fin dal IV millennio A.C. Questo simbolo arcaico caratterizzava anche la Grande madre della terra e del fuoco chiamata Barat –Anna. Su di una antichissima moneta anatolica si può vedere l’immagine di Barat- Anna seduta su un trono sotto al quale è inciso il simbolo della rosa croce . Questo simbolo che risale a 4400 A.C.è il più antico emblema di sovranità di cui si abbia traccia.

    simbolo ordo draconis





    La croce (chiamata rosi-crucis, parola greco-romana, da rosi che significa rugiada o acque, e crucis che significa coppa o calice) è un simbolo di illuminazione, e per questo motivo la sacra Rosi-crucis (la Coppa della Rugiada, o Coppa delle Acque) era il segno originale della linea di discendenza reale. La coppa simboleggia a sua volta l'utero, rappresentando l'aspetto materno della regalità, da cui sgorgava il Sangue Reale (le acque della illuminazione). La regalità era considerata ereditaria unicamente in via matrilineare.

    La lettera "Q" da cui discende il termine anglosassone Queen (regina) deriva dal simbolo di Venere "Q" un simbolo allo stesso tempo attribuito a Iside, Ninhursag, Lilith e Kali. Ninhursag era la prima Signora della vita. Suo si vuole sia stato il gene che costituì il vero e proprio inizio della linea di discendenza sacra: la Genesi del Graal. Nella tradizione dei rosacroce, questa "genesi" è stata a lungo identificata con il trascendente "gene di Iside". La parola "genesi" (origine o inizio) deriva dal greco e dalla parola "genes" (che significa "generato da una specie"), da cui derivano anche le parole genetica, genere, genio, genitale, genere, generazione, genealogia, etc.



    Il simbolo della croce circoscritta in un cerchio a sua volta inserito in una rosa contraddistingueva i cavalieri templari ed indicava la loro devozione alla madonna, che non era altro che la versione cristiana dell’antichissimo culto di Iside, la più importante divinità egizia.


    Il grafema del punto e del cerchio è peraltro un simbolo connesso con il cosmo, legato contemporaneamente,con la divinità progenitrice An od Anu, essendo un’ipostasi del numero 60, rappresentativo della massima divinità sumera Anu.



    Sia il mito egizio di Osiride che la vicenda di Gesù esprimono concetti astronomici trasposti in termini allegorici e simbolici . Osiride rinasceva grazie ai magici riti di Iside testimoniando che il culto tributato alla Grande madre aveva a che fare con l’immortalità e la resurrezione . In termini astronomici la vicenda dei due personaggi simboleggia il fatto che Il sole sta al centro dell’universo ed il nostro pianeta se ne sta allontanando progressivamente .In questa concezione ll sistema solare esprime una figurazione geometrica del processo di periferizzazione della esistenza umana.

    Dalla lettura del vangelo apocrifo di Tommaso emerge chiaramente l’associazione di Gesù al culto gnostico della dea egizia Iside e della Luna nera. Tale associazione permette di ricollegare il cristianesimo al culto del Dragone di matrice antichissima africana.


    Sembra infatti che Maria Maddalena condividesse con Gesù conoscenze straordinarie negate perfino agli apostoli a lui più vicini,testimoniando così l’importanza di una divinità femminile superiore che ascendeva all’Egitto prefaraonico ed alla civiltà sumera.



    Alcuni nobili feudali di antico lignaggio a partire da Carlo Magno mutando di volta in volta denominazione sono arrivati fino a noi . Sono estremamente ramificati e si riuniscono in gruppi religiosi chiusi, hanno come caratteristica comune le gerarchie, l'obbedienza silenziosa. Sono, esseri che di umano hanno solo l’ aspetto che guidano la storia la quale viene presentata alle masse di nonpensanti (secondo la definizione di G.Orwell in 1984), per indurle a vivere secondo il loro volere. L’emblema portato dai membri dell’ordine su un mantello sulla spalla sinistra.


    Una sottile linea rossa unisce i manifesti rosacrociani alla Golden Dawn, tramite
    Alisteir Crowley e l'O.T.O. Ordo Templi Orientis, un ordine neotemplare fondato in Germania, nel 1898 ,tale tradizione sarebbe infine pervenuta al NOVO Ordo Vril (N.O.V.), che con affiliati, soltanto di sesso femminile, distribuiti tra Germania, Austria, Francia ed Italia Grecia starebbe portando avanti in modo silenzioso e tranquillo il progetto politico-religioso e sociale iniziato nell’egitto prefaraonico,(nuovo ordine mondiale).

    Le sedi in Italia sarebbero a Milano ea Venezia,e disporrebbe di risorse finanziarie pressoché illimitate grazie al raccordo con forze mondialiste.

    il mago nero Alisteir Crowley

    Gli adepti della Vril continuano ad agire a livello esoterico, col nome di Die Kette (La Catena), indicando con questo termine l'anello, l'uroburo, che univa medianicamente le loro menti.

    Tra l'altro, vi sarebbe un preciso collegamento tra questo Ordine e un altro Ordine Occulto, Causa Nostra, anche denominato Causa Nostra Vril, se non addirittura una completa identità e comunanza di intenti, persone e mezzi. Si tratta di una organizzazione molto ramificata e molto segreta che richiamandosi ai culti della dea madre è finalizzata al recupero della misteriosa energia Vril (raggio verde),che sta progettando una nuova razza umana per una diversa civiltà(una razza schiava completamente). In rete circola la foto di una (presunta) leader della Nuova Vril chiamata Vera, i cui lunghi capelli farebbero riferimento alla tradizione magico-esoterica delle medium della Vril Gesellschaft. Hanno fortissimi poteri telepatici.

    Tuttavia il loro programma controllo presenta una falla: funziona solo con le masse,dirigendo le quali si condizionano anche gli intelligenti che essendo minoranze prive di potere non possono reagire in alcun modo e sono costrette a subire.



    presidente degli USA obama
    Il gruppo pare creda nell’avvento di un Prossimo Salvatore, il “Terzo Sargon” identificato da molti nel presidente americano Barak Obama.


    tratto da:www.panvini.com
     link
     http://www.panvini.com/articoli-interviste/35-2009/73-barack-obama-e-il-terzo-sargonq.html

L’Ordine del Serpente   
-L’iniziazione-


histoire_do_corinne_clery_just_jaeckin_003_jpg_cztn


Si sostiene negli scritti degli storici della massoneria che sempre i rappresentanti maschili dell’aristocrazia e dell’alta borghesia hanno pensato di offrire alle proprie mogli le loro stesse esperienze nel campo della massoneria. E come fu nella seconda metà del ‘600 che nacque e sviluppò la massoneria maschile, così avvenne per la meno conosciuta massoneria femminile: la massoneria d’adozione. Tante furono le logge e i più stravaganti nomi dati agli Ordini in ogni parte d’Europa, ma come è per massoneria ufficiale maschile, possiamo considerare quest’Ordine Iniziatico ben più antico: anche questa consorteria femminile può aver avuto origine molto prima dell’epoca dei lumi, affondando le sue origini nella tradizione esoterica rivelata a pochi, ai riti misteriosofici dell’antica Grecia e dell’Egitto.
Questa massoneria storica femminile fu considerata dai fratelli massoni inferiore e irrilevante, poco più di un gioco da dare alle proprie mogli aristocratiche per farle star buone, in realtà è parte integrante degli ordini superiori dell’alta massoneria.  Poiché il culto della Dea, nelle sue forme di Diana Lucifera e in seguito nel culto della Madonna Vergine, è il fulcro della stessa organizzazione dell’Élite denominata comunemente massoneria.
Le feste che in ville isolate o in ricchi alberghi si sono tenute e si tengono, possono richiamare le Fetes Galante dei quadri di Watteau che nell’apparente leggerezza dei giochi amorosi di corte  nascondono tra i soffusi colori delle tele e nei boschi dove cavalieri e dame s’incontrano i segreti simboli del culto di Diana Lucifera.
Le feste e gli innocui corteggiamenti nel bosco sacro delle fetes galante di Watteau nascondono il rito di iniziazione a Diana
In questi umidi giardini e selve delle tele di Watteau, tra statue di fauni nascosti nella fitta vegetazione, o tra le maschere d’Arlecchini, ipostasi carnevalesca e innocua di Dioniso, dio della stregoneria,  l’aristocrazia, e in seguito l’alta borghesia ed ora i burattini della politica e i lacchè dell’informazione, imbastiscono i loro giochi amorosi, che sotto la copertura dell’eleganza (gli abiti delle donne sono forgiati dagli eunuchi della moda femminile) nascondono, quando le danze sono finite (vedi il ballo delle debuttanti), i riti d’iniziazione, che trovano nel libertinaggio del settecento e nei libri di de Sade la loro ultima e più precisa descrizione. Nel ‘900 due libri di narrativa, Histoiere d’O e Emmanuelle, hanno descritto questo mondo privato dell’Elite, con le sue regole e i luoghi di riunione. Uomini dell’alta finanza che trovano nella sottomissione femminile l’apogeo del loro Potere e Dominio. In questo mondo, vedi il Castello di Roissy del secondo capitolo de Histoire d’O, vigono precise regole, tipo non mettere il pane rovesciato sulla tavola o indossare per le ‘novizie’ del Castello degli abiti neri e casti che ricordano le vesti di un convento, ma che basta poco per renderli seducenti. Gli uomini di potere che frequentano il Castello di Roissy sono esponenti dell’alta finanza o della politica, dei partiti che guidano le sorti delle nazioni e che trovano nel credo religioso la loro più potente forza di controllo sociale. Il mondo di Roissy è l’inverso di un universo conventuale. Quegli uomini hanno invertito la loro ideologia cattolica. Al centro del loro mondo c’è la donna, che a differenza della verginità di una suora è una prostituta. Astarte al posto di Maria Vergine.
Ritornando a questa muliebre massoneria, il noviziato per una giovane dell’aristocrazia o dell’alta borghesia che decide di entrare nell’ordine (l’affiliazione è libera, ma non è possibile uscirne) è lungo (almeno vent’anni) poi sulla soglia dei quaranta potrà, se ha superato le prove, salire di grado da novizia ad anziana, e quindi affrancarsi dalla schiavitù. E da anziana avrà gli stessi diritti di un 33° grado della Massoneria maschile del Rito Scozzese.
L’Anziana a tutti gli effetti sarà entrata nel Centro Occulto del Potere.






ambasciatiri 4 
Le feste e le colonne del serpente




amba 13
C’è sempre un’Anziana che accompagna una novizia (ci devono essere legami di sangue: madre e figlia, nonna e nipote) e la introduce nel ‘mondo’…




amba 14 
 La donna anziana presenta e offre la giovane novizia




amba 18

 Scopo dell’ordine del Serpente è il risveglio dell’anima della  novizia assopito dalla prigione della carne e dei sentimenti attraverso la più completa sottomissione e quindi abbandono dell’IO.  E’ la Dea che deve risvegliarsi…
 
 


amba 19 
 L’abito delle feste della novizia.

Stringe in mano la coppa, il Graal, il contenitore del piacere che deve donare. La maschera serve ad annullare la sua identità: nell’Ordine si venera un’unica donna, e unico è il suo volto… La novizia non ha più identità, è solo un corpo che deve dare piacere all’uomo, a Dioniso, come nelle tregende delle streghe che attendevano e si donavano nelle orge, dove nella coreografia dei corpi svanisce ogni identità, a Belial…

amba 26 
Sempre i preliminari nelle feste devono essere svolti con eleganza



amba 8  
Non sono solo feste, ma sacra offerta al dio, antichi riti che da millenni si ripetono


amba 9
Il ballo delle debuttanti

ambasciatori 1
 La prescelta

amba 16

La novizia deve essere introdotta al piacere e alla sottomissione  da un uomo anziano d’alto grado massonico


0298A_38  
Per la donna anziana la lunga pratica della prostituzione è l’apertura del terzo occhio: piena coscienza dell’anima



amba 28

Da aristocratica a prostituta: la degenerazione fisica come parte del disvelamento dell’anima con l’abbandono della materialità


amba 6 
 I  simboli della colonna del serpente, dell’uccello e del bosco sacro delle fetes galante di Watteau e del bosco di Diana


  amba 33  
 La verità nuda
  Alla fine del primo noviziato la giovane si offre come la verità nuda al 26° grado della Massoneria dell’Antico Rito Scozzese

 0298_ 014 
 La novizia diventa danzatrice: il risveglio del serpente

411001909


Dopo la facciata di eleganza delle feste borghesi, ci si riunisce per le orge



tumblr_lgv1nv9OJK1qbpz0co1_r2_500  
Il puro piacere libertino del primo noviziato


foto31
La fustigazione per accedere al secondo noviziato



 images999
  
Nel secondo noviziato la completa sottomissione: perdita dell’identità nell’umiliazione e nell’essere sottoposta ad ogni genere di imposizioni, diventare un puro oggetto sessuale: come nella carta dell’appeso dei Tarocchi la novizia deve abbandonare l’Io, il razionale, e immergersi nel flusso astrale, recuperare le antiche percezioni medianiche che la condurranno a divenire Dea. Con la più completa sottomissione, la volontà viene piegata e dissolta. Da qui nascerà, annientato il dominio della materia,  lo spirito…


Desade 

La novizia diventa puro oggetto fisico da usare in  riti blasfemi – come se non avesse più anima, sarà usata come altare, statua…


marquis-de-sade.juliette.1797.02 

Ed infine, se la novizia sarà uscita indenne da tutte queste prove, potrà conoscere la sua anima nascosta: si osserverà per la prima volta senza più i veli dell’Io

Marchese_DE-SADE_0
Il premio di tutte le prove superate sarà per la novizia poter partecipare attivamente ai riti orgiastici con le prostitute del popolo, avrà così trasformata la sua femminilità in mascolinità, secondo i dettami della Grande Opera: dell’unione del maschile, del Sole, e del femminile, della Luna, divenendo l’androgino primordiale.

Fonti:
L’Ordine delle Tenebre, M Ferrante
Governi occulti, Serge Hutin
Massoneria universale, Bino Bellomo
 

Immagini:
Affreschi di Guido Cadorin, 1926






Nessun commento:

Posta un commento